µTorrent -ancora più- facile su GNU/Linux :)

Due giorni fa ho pubblicato un articolo con GNuTorrentInstaller, il “programma” che vi permette di installare ed utilizzare µTorrent su GNU/Linux senza troppi patemi. In sintesi (per chi come sempre non va mai a leggersi i link😉 ) nel vostro menù avrete un lanciatore che vi avvierà µTorrent e a fine utilizzo, dopo la chiusura del browser, ucciderà il servizio utserver senza costringervi a digitare niente se non admin alla voce utente nel pop-up di µTorrent che ve ne farà richiesta (leggete il vecchio articolo se non capite🙂 ). Bene dopo così poco tempo GNuTorrentInstaller viene già migliorato grazie al contributo di qzertywsx che ha modificato la parte del download affinchè lo script scarichi sempre la versione più aggiornata del programma, così da non dovere scaricare una nuova versione di GNuTorrentInstaller (a meno che µTorrent non subisca pesanti cambiamenti in futuro, in quel caso come sempre basta che mi fate un fischio😉 ). La modifica permette inoltre il riconoscimento dell’architettura del proprio OS, così da essere utilizzabile sia per 32bit che per 64bit. Ovviamente chi ha installato il .deb (o lo script) del vecchio articolo non è obbligato ad installare questa nuova versione perchè il risultato sarebbe lo stesso per ora, però potrà utilizzarla in futuro su altri sistemi (la versione di µTorrent installata dovrebbe aggiornarsi automaticamente tramite la funzione inclusa nello stesso µTorrent), quindi scaricate🙂 .

Come sempre il .deb è installabile graficamente via gdebi, usc, o da riga con dpkg:

sudo dpkg -i gnutorrentinstaller_3.1_all.deb 

mentre lo script per le NON Debian/Ubuntu:

cd gnutorrentinstaller_3.1_all

./install

per rimuovere sempre sulle NON Debian/Ubuntu:

gnutorrent-remove

da qualsiasi posizione nel terminale.

Info di aggiornamento, chi avesse installato la versione precedente di GNuTorrentInstaller e volesse provare ugualmente questa può farlo tranquillamente, per Debian/Ubuntu la cosa è semplicissima, basta installare il nuovo .deb che andrà a disinstallare il precedente, chi invece ha utilizzato gli script deve eseguire gnutorrent-remove e poi installare col nuovo script. Le dipendenze per gli utenti dello script (il deb le gestisce) sono sempre wget, libssl0.9.8 o libssl1.0.0 e sensible-utils.

Download:

Debian/Ubuntu: GNuTorrentInstaller .deb

Altre distro: GNuTorrentInstaller .tar.gz

Fatemi sapere se funziona bene sui sistemi 32bit perchè per ora l’ho testato solo sul mio sistema 64😀.

7 Responses to “µTorrent -ancora più- facile su GNU/Linux :)”


  1. 1 Riccardo Serafini 10 ottobre, 2012 alle 4:12 pm

    Pubblicizzare software proprietario che gira su GNU/Linux è ancora più dannoso che pubblicizzarlo su sistemi proprietari.
    In alcuni casi è inevitabile perché non esiste un’alternativa competitiva e il non voler accettare compromessi porta a dei disagi (eg. fare a meno di Skype).

    Ma nei casi in cui le alternative libere esistono e funzionano anche meglio, questa è proprio una enorme zappa sui piedi del movimento del Free Software

    Transmission è una bomba ed è _semplicissimo_ e _leggerissimo_.
    Deluge è una macchina da guerra per gli smaliziati che amano trovarsi davanti 200 opzioni.

    Con questi due baluardi dalla parte del Free Software, non sento proprio l’esigenza di giustificare l’utilizzo di uTorrent.

    Ognuno è libero di accettare i propri compromessi, ognuno è libero di fregarsene o meno della propria libertà tecnologia e del Software Libero, ma leggere questo articolo dal Planet di Ubuntu-it mi ha fatto intristire.

  2. 2 streetcross 10 ottobre, 2012 alle 6:00 pm

    @Riccardo non so se hai letto il precedente articolo, ma lì ci trovi l’unico motivo che mi ha spinto alla creazione di questo servizio, come ho detto di la io utilizzo transmission e le alternative open ci sono, anche nei commenti degli utenti🙂 Forse chi vuole installare uTorrent e si trova davanti a tutte queste alternative desiste, forse no ed è contento che su ubuntu possa riavere il suo vecchio uTorrent in maniera semplice semplice come su windows ancora per un po’ (e non dirmi che il nuovo utente valuta il lato morale più di quello pratico, pian piano magari ci arriva) e non si scoraggia dinanzi alle differenze (in meglio) del nuovo OS che ancora non comprende.
    Tu usi Flash? Io no, non lo uso da anni, però sui blog di altri utenti contributors del planet ci sono più e più articoli su come installarlo, pur non essendo obbligatorio (Se io me la sono cavata per anni senza) e pur essendo closed, pensa addirittura che il flashplugin installer (che ho usato proprio come esempio anche nell’articolo) si trova sui repo ubuntu… quindi non ci vedo niente di male nè di triste, l’estremismo non è mai una scelta furba😉 non capisco perchè il mio articolo non va bene mentre tutti quelli che usano flash nell’ipocrisia e poi pontificano a vanvera vanno bene (ovviamente non mi riferisco a te ma sapessi quanti ce ne sono) o perchè gli articoli su flash stanno in ogni angolo del sito/forum e nessuno si lamenta😉
    have fun, continua a leggermi, magari puoi suggerirmi qualche progetto su qualcosa di open, ne sarei felice🙂

  3. 3 Riccardo Serafini 10 ottobre, 2012 alle 6:28 pm

    “non capisco perchè il mio articolo non va bene mentre tutti quelli che usano flash nell’ipocrisia e poi pontificano a vanvera vanno bene”

    Se leggi attentamente il mio primo commento ti risponderai da solo, ma cerco di spiegarlo più chiaramente🙂

    Senza flash l’esperienza utente su GNU/Linux scende di parecchie tacche, così come senza Skype.

    Sono situazioni in cui il mondo del Software Libero non sa (ancora) fornire un’alternativa valida.

    Se fai l’estremista e rinunci a questi due programmi sei un pochino tagliato fuori, rinunci a delle cose importanti che vorresti poter fare con il tuo pc.

    Dal mio punto di vista, quindi, è insensato “crocifiggere” quelli che usano flash e skype come “traditori del Software Libero”, perché come hai ben detto l’estremismo non è mai una scelta furba.

    Tu invece stai facilitando l’installazione di un programma proprietario che ha delle alternative validissime e consolidate nel mondo del Software Libero, è ben diverso!

    Un utente che arriva da Windows sentirà la mancanza, oltre che di uTorrent, anche dell’icona blu di Internet Explorer, quindi secondo la motivazione che hai dato dovremmo scrivere qualcosa di analogo anche per IE?
    Sarebbe sicuramente un punto in meno per il Software Libero, come credo che anche questi due articoli lo siano🙂

    Grazie per la disponibilità al dialogo comunque🙂

  4. 4 streetcross 11 ottobre, 2012 alle 1:38 pm

    Capisco e rispetto la tua opinione, anche se io la vedo ancora dal mio punto di vista🙂 vedi tu dici che rinunciare a flas e skype è per lo meno estremamente difficile, io invece skype non l’ho mai utilizzato e flash l’ho tolto praticamente appena sbarcato su gnu/linux, senza alcuna difficoltà ne rinunce importanti. Chi dei due dice la verità? Semplice, tutti e due. Non esiste una verità assoluta, la tua opinione e quella di altri è che senza flash è difficile stare, la mia, e di altri, é che senza flash si sta lo stesso (forse siamo stati i primi a passare alla 64bit). Tu dici che nessuno dovrebbe sentire la mancanza di utorrent e io dico che c’é chi ne fa un dramma… L’obiettivo comune di tutti spero però che sia quello di diffondere l’open source, e che un giorno non ci sia bisogno per niente di programmi closed, per ora però se il compromesso aiuta anche solo una manciata di persone perchè no? Secondo te tutti i port dei programmi open su windows, aiutano gnu/linux? Un po’ sì, per chi ne scopre la filosofia e vuole provare una distro, un po’ no per chi si accontenta di aver trovato un nuovo programma semplicemente gratuito. E il contrario? Closed su gnu/linux? Spero sia lo stesso, magari useranno il programma closed per un po’ e poi troveranno l’alternativa che fa per loro. Dato che anche tu non sei un estremista dai il benefico del dubbio a questo piccolissimo progetto, o almeno a me e alle mie opinioni🙂 per ora i download vanno bene (o male in basebal punto di vista🙂 ) e io spero che questo aiuti chi lo desidera a rimanere su gnu/linux.
    P.s. Nel mio blog forse posso alterarmi o scrivere stupidaggini, ma il dialogo è sempre il ben venuto e tutte le opinioni vengono pubblicate, la censura non é da opensourcers, tutti sono sempre i benvenuti, dal confronto di solito nasce qualcosa di nuovo e buono🙂

  5. 5 Riccardo Serafini 11 ottobre, 2012 alle 1:42 pm

    La soluzione migliore a questo punto sempra proprio inserire una timebomb che dopo 6 mesi rimpiazza uTorrent con Deluge😀

  6. 6 streetcross 11 ottobre, 2012 alle 3:05 pm

    beh potrebbe essere un’idea🙂 speriamo non serva e si convincano da soli🙂


  1. 1 µTorrent facile su GNU/Linux « Il Blog di Streetcross Trackback su 9 ottobre, 2012 alle 6:37 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Serve aiuto? LQH!
ottobre: 2012
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Blog Stats

  • 419,021 hits

Più cliccati

  • Nessuna
Planet LQH
Planet di ubuntu-it


Smilla Magazine
iwinuxfeed.altervista.org

RSS Feed sconosciuto

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: