Come togliere “My documents” da LXDE (evvai)

Istantanea-3

Dopo aver constatato che l’icona “My Documents” sul desktop fa davvero pena e stimola l’odio nel cuore di molti utenti, dopo aver notato che in rete non ci sia una guida che aiuta i n00b a sbarazzarsene, dopo aver visto quanto successo abbia LXDE, beh ho finalmente deciso di aiutare tutti a liberarsi dell’incomodo ospite😉 Per prima cosa bisogna chiarire il perchè è così difficile sbarazzarsene. Il collegamento sul desktop è infatti una delle funzioni offerte da LXDE, attualmente ancora in profondo sviluppo, che per ora permette di avere solo il link alla cartella home. Non si tratta quindi di un vero link o un vero file presente sul nostro fs e cancellabile in qualche maniera, per eliminarla bisogna agire sul codice sorgente di pcmanfm ed installare quindi una versione diversa da quella che abbiamo. L’operazione è molto semplice da ripetere, la briga di leggersi i sorgenti e trovare i pezzi incriminati, di fare varie prove per vedere se il risultato resta stabile, se e come, me la sono presa io, per voi è tutto molto chiaro e facile. Ora vi spiegherò come avere pcmnfm “customizzato” per l’occasione, e per la precisione lo farò in due mini how-to che seguiranno, il primo vi spiegherà come installare pcmanfm tramite .deb già pronto e preparato per voi da me, sono compilati in base al momento su ubuntu o debian ma funzionano ovviamente su ambo le distro, il secondo how-to invece spiegherà come compilare i sorgenti con le opportune modifiche e creare il .deb .

INSTALLARE DA .DEB

È possibile per voi scegliere tra due versioni, la prima quella che ho ottenuto dai sorgenti presi dai repo ubuntu e quindi corrispondenti alla versione stabile presente di base sulla vs distro, la seconda è quella che ottengo scaricando i sorgenti svn dal sito del progetto, quindi una versione più aggiornata, che metterò in condivisione con una certa frequenza di aggornamento.

Per la versione “ubuntu” ho creato anche un repo launchpad, per aggiungerlo:

sudo leafpad /etc/apt/sources.list

aggiungete queste righe:

deb http://ppa.launchpad.net/streetcross/pcmanfm/ubuntu jaunty main

deb-src http://ppa.launchpad.net/streetcross/pcmanfm/ubuntu jaunty main

salvate e chiudete. Create quindi un nuovo file di testo con leafpad

leafpad streetcross_key.gpg

ed incollate questo testo:

—–BEGIN PGP PUBLIC KEY BLOCK—–
Version: SKS 1.0.10mI0ESiaCXQEEAOwtNVm00fo+os4Si22dQOtOP6M1ol7J6mtJJD7YdacgsP/F5VNL+Cp4f1r2
nJI3sN3FUOkzK1mvP04onT/ZQHk1aiEuVlUyPnHZpeyEbxj4BGGz1oFq8Fj5mSQhDoShV0ik
h0ChyLgcqN/4hwMGM7ZlSxkzd7aBDH+iUVJcduyjABEBAAG0D0xhdW5jaHBhZCBwcm92YYi2
BBMBAgAgBQJKJoJdAhsDBgsJCAcDAgQVAggDBBYCAwECHgECF4AACgkQyYHZ9jLWQcph7AQA
uEplGhSk6QG4LE1ok4SdP92I/YEZf1CncT9waDG2vaWopVkwilzy/wOVqgMnv04yEKXTU9/R
YDRgyi50+mBz52crXx5Ez+HpQ7AxZAlooNlCt8nA++jIpBwNcM0ZE7HpzOGLhxSd2LcO685p
egFRCO60Ml8sdI0S0wspO1wMwhA=
=kcne
—–END PGP PUBLIC KEY BLOCK—–

Salvate e chiudete. Da terminale aggiungete quindi la chiave con

sudo apt-key add streetcross_key.gpg

ed aggiornate con

sudo apt-get update

Ora aprite il vostro synaptic, e se non avete installato ancora LXDE cercate pcmanfm, selezionatelo, andate in pacchetto->forza versione e selezionate quella launchpad. Cercate quindi LXDE e marcatelo per l’installazione. Se invece avete già LXDE allora dovete prima disinstallare lxde, lxde-core e pcmanfm (potete farlo anche dalla sessione di LXDE, l’importante è non spegnere prima di reinstallare) e poi fare come descritto, altrimenti vi basta andare qui e selezionare il pacchetto per la vostra architettura, installatelo quindi con un doppioclik o da terminale

sudo dpkg -i pcmanfm*.deb

ovviamente col pacchetto posizionato nella vs home, potete scegliere tra la versione normale e quella nohal, se non sapete che vuol dire nohal installate quella normale.

Per la versione SVN invece non mi è stato possibile creare un repo, o meglio non mi è possibile uploadare il pacchetto su launchpad, quindi dopo aver perso due giorni a cercare di capire che cosa volesse launchpad da me, beh ho deciso di lasciar stare😉 Allora vi metterò a disposizione qui il link per i .deb creati da me, come prima sia la versione normale che quella nohal, ed ancora una volta se non sapete che cosa voglia dire nohal installate la versione normale. Come sempre basta un doppio clik o col .deb nella vostra home

sudo dpkg -i pcmanfm*.deb

Se solitamente compilate LXDE con debuild andate in synaptic e bloccate la versione di pcmanfm, infatti il conteggio degli svn fa credere ad ubuntu di avere installato una versione più vecchia di quella dei repo, ma non è così😉 se invece compilate con checkinstall la versione sarà indicata come maggiore e non avrete questo problema. Se non compilate ma scaricate e basta, vi consiglio la versione create con checkinstall.

Versioni:

06/06/2009 pcmanfm pcmanfm-nohal pcmanfm-checkinstall

COMPILARE I SORGENTI

È possibile compilare sia i sorgenti “ubuntu” che gli svn. In questa guida spiegherò come compilare e creare i .deb (o .rpm ecc) con checkinstall o con debuild, è ovviamente valida per qualsiasi distro cambia solo il modo di installare le dipendenze.

Per prima cosa procuriamoci il necessario:

sudo apt-get install automake libgtk2.0-dev libglib2.0-dev libgamin-dev libstartup-notification0-dev libhal-dev libdbus-1-dev libhal-storage-dev

ed in base alla vostra scelta

sudo apt-get install checkinstall

o

sudo apt-get install devscripts

Ora se vogliamo compilare la versione da repo scarichiamola così: (non mettete sudo)

apt-get source pcmanfm

se invece volete la versione svn

svn co https://pcmanfm.svn.sourceforge.net/svnroot/pcmanfm/trunk pcmanfm

andate quindi nella vostra home->pcmanfm*->src->desktop ed aprite il file desktop-window.c con un editor di testo, cercate e cancellate le seguenti righe:

/* Make an item for Home dir */
fi = vfs_file_info_new();
fi->disp_name = g_strdup( _(“My Documents”) );
fi->mime_type = vfs_mime_type_get_from_type( XDG_MIME_TYPE_DIRECTORY );
fi->name = g_strdup( g_get_home_dir() );
fi->mode |= S_IFDIR;
fi->flags |= VFS_FILE_INFO_VIRTUAL; /* this is a virtual file which doesn’t exist on the file system */
fi->big_thumbnail = gtk_icon_theme_load_icon(gtk_icon_theme_get_default(), “gnome-fs-home”, self->icon_size, 0, NULL );
if( ! fi->big_thumbnail )
fi->big_thumbnail = gtk_icon_theme_load_icon(gtk_icon_theme_get_default(), “folder-home”, self->icon_size, 0, NULL );

item = g_slice_new0( DesktopItem );
item->fi = fi;
/* item->icon = vfs_file_info_get_big_thumbnail( fi ); */

self->items = g_list_prepend( self->items, item );

layout_items( self );

nel terminale spostiamoci quindi all’interno della cartella

cd pcmanfm*

ed iniziamo la compilazione:

./autogen.sh

./configure

make

ovviamente se il configure vi da qualche errore vi manca una qualche dipendenza, installatela!

se volete usare checkinstall:

sudo checkinstall

una volta terminato il .deb sarà già installato. Attenzione checkinstall vi darà un errore per la versione e vi chiederà cosa mettere, vi basta scrivere quello che vedete riportato come errore (ad esempio 0.5.1) e premere invio.

Se invece utilizzate debuild dovete prima creare nella cartella dei sorgenti di pcmanfm il file di testo pcmanfm.desktop ed incollarci questo:

[Desktop Entry]
Version=1.0
Encoding=UTF-8
Name=PCMan File Manager
Categories=Application;System;Utility;Core;GTK;
Name[zh_TW]=檔案總管
Exec=pcmanfm %F
Icon=pcmanfm
StartupNotify=true
Type=Application
Terminal=false
MimeType=x-directory/normal;inode/directory;
GenericName=File Manager
GenericName[ru]=Файловый менеджер
GenericName[zh_TW]=檔案管理程式
Comment=Browse the file system and manage the files
Comment[zh_TW]=瀏覽檔案系統及管理檔案

altrimenti vi darà errore. Proseguite quindi con

debuild

una volta finito i .deb si troveranno nella vostra home e potrete installarli con un doppioclick o con

sudo dpkg -i pcmanfm_*.deb

per la versione normale o

sudo dpkg -i pcmanfm-*.deb

per la versione nohal.

CONCLUSIONI

In ogni caso riavviate sempre dopo aver installato la nuova versione di pcmanfm, è possibile che il lanciatore di pcmanfm nella “Application launch bar” (in alto a sx vicino al menù) rimanga “senza immagine”, fate allora così: clik dx sulla application launch bar-> application launch bar settings, rimuovete il lanciatore e riaggiungetelo,  lo trovate in /usr/local/share/applications. Per debian non dovrebbero esserci problemi ma se specialmente su ubuntu non riuscite ancora a vedere il lanciatore con l’immagine allora provate prima con:

sudo cp /usr/share/app-install/icons/pcmanfm.png /usr/share/pixmaps/pcmanfm.png

e se non dovesse ancora funzionare create un altro lanciatore:

sudo leafpaf /usr/share/applications/pcmanfm1.desktop

ed incollateci questo:

[Desktop Entry]
Version=1.0
Encoding=UTF-8
Name=PCMan File Manager
Exec=pcmanfm %F
Icon=/usr/share/pixmaps/pcmanfm.png
StartupNotify=true
Type=Application
Terminal=false
MimeType=x-directory/normal;inode/directory;
GenericName=File Manager
Comment=Browse the file system and manage the files

salvate e chiudete. Ora aggiungete questo lanciatore al posto del normale pcmanfm.desktop e lo visualizzerete correttamente.

Spero che questa guida per cancellare il link “My Documents” sia utile a molti di voi, saluti🙂 .
Serve aiuto? LQH!

10 Responses to “Come togliere “My documents” da LXDE (evvai)”


  1. 1 ubuket 7 giugno, 2009 alle 12:30 pm

    Ottimo ZIO….
    Tutto fatto tutto ok… l’unica cosa che non ho capito bene come installarlo da Synaptic (a me pacchetto->forza era grigia) quindi ho scelto la via più facile ahimè, cioè ho installato il .DEB Ora si che il mio lxde è di una bellezza senza pari.. Grazie street !!!

  2. 2 streetcross 7 giugno, 2009 alle 2:05 pm

    @ubuket il pacchetto deve essere disinstallato, quindi selezioni la versione launchpad su forza e il pacchetto verrà marcato per l’installazione…vabbè poco importa, il repo ce l’hai in caso di aggiornamenti😉

  3. 3 Problemino ot 5 luglio, 2009 alle 7:41 pm

    Scusate ma ho un problemino.
    Ho lxde da poco,è bellissimo e leggerissimo,ma ho un unico problema.
    Quei continui rumori quando minimizzo le finestre. Sono snervanti!🙂 Come posso toglierli?

  4. 4 Superazo 13 luglio, 2009 alle 7:42 am

    Ciao Street! Volevo chiederti una cosa:
    Ma questa modifica la si può includere anche nella tua ISO? Ovviaamente non ti sto dicendo di farlo, ci mancherebbe, noi tutti apprezziamo tantissimo il lavoro che svolgi per facilitare tutti i vari “noobs” promuovendo un ottimo prodotto quale LXDE & Co! Volevo solo sapere se tecnicamente era possibile!

  5. 5 mcr 4 gennaio, 2010 alle 3:01 pm

    ottima guida, era davvero snervanteavere quella stupida icona mentre ci posso accedere tranquillamente da termanle a PCMan File Manager🙂

    una curiosità, dove hai trovato quello sfondo all’inizio dell’articolo? mi piace molto

  6. 6 streetcross 9 gennaio, 2010 alle 1:34 pm

    @Problemino ot quali rumori? 8/

    @Superazo la versione di pcmanmfm nella mia distro è già modificata, se qualcuno avesse apprezzato di più o fatto dei commenti avrei incluso la mod dato che a me garba, ma dato che in pochi han cagato la cosa ho pensato non interessasse🙂 se trovi tempo aggiungo dei pacchetti pronti per tutti! Magari prima creo il repo e poi cimetto anche quelli

    @mcr😀 GRAZIE DI CUORE😀 anche io non la tolleravo! lo sfondo arriva da gnome-desktop se non ricordo male

  7. 7 Dario 28 febbraio, 2010 alle 4:31 pm

    Ciao street,
    mi chiedevo se ci fosse un modo per eliminare my documents anche su powerpc?? purtroppo i tuoi pacchetti sono i386…… grazie mille street ciao P.S. Non sono sicuro di aver capito del tutto giusto, ma si elimina pcmanfm?? Perchè neanche quello mi piace poi così tanto…..😀

  8. 8 Tapir Hurlant 27 maggio, 2010 alle 10:59 am

    Ciao Street, ti scrivo per comunicarti che anche questa tua dritta ha funzionato e per ringraziarti di conseguenza. Ho seguito il procedimento della compilazione e in verità al primo colpo ho avuto dei problemi: oltre all’icona “My Documents” erano sparite anche tutte le altre, inoltre quando lanciavo a mano PCManFM non appariva a video, anche se nella lista dei processi sì.
    Ho allora rifatto tutto da capo, disinstallando nell’ordine lxde, lxde-core e pcmanfm e poi reinstallando il tutto.
    Ho ripetuto la procedura di compilazione di pcmanfm, ho rifatto il checkinstall, ma stavolta mi sono preso cura di disinstallare e reinstallare nuovamente lxde e lxde-core. Ho fatto un bel reboot e tutto è andato a posto.
    Grazie ancora e buon proseguimento,
    Tapir Hurlant

  9. 9 Savio 9 giugno, 2011 alle 10:20 pm

    Ciao Street ho un problema con pcmanfm. Ho xubuntu 11.04 e se lancio quest’ultimo da root appena avviato visualizzo un messaggio d’errore: permesso negato. Sulla sinistra trovo solo le icone di root, cestino e applicazioni, poi se clicco sul pulsante vai e scelgo la cartella il mio computer visualizzo operazione non supportata. Praticamente vedo solo la cartella root. Se lancio invece pcmanfm da utente normale non da problemi. Come risolvo?


  1. 1 Come personalizzare LXDE « Il Blog di Streetcross Trackback su 8 giugno, 2009 alle 6:17 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Serve aiuto? LQH!
giugno: 2009
L M M G V S D
« Mag   Lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Blog Stats

  • 419,021 hits

Più cliccati

  • Nessuna
Planet LQH
Planet di ubuntu-it


Smilla Magazine
iwinuxfeed.altervista.org

RSS Feed sconosciuto

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: